Ius Soli, il ministro dell’Interno rifiuta fermamente l’idea

Ius Soli, il ministro dell’Interno rifiuta fermamente l’idea

Milano, Italia, 25/03/2019

Previsti strappi alla regola in casi eccezionali come quello di Ramy

"Ius soli? Non se ne parla. L'Italia è già oggi il Paese che concede più cittadinanze ogni anno, non serve una nuova legge. La cittadinanza è una cosa seria e arriva alla fine di un percorso di integrazione, non è un biglietto per il Luna Park". Sono le parole del ministro dell'Interno Matteo Salvini, il quale sottolinea che "in singoli casi eccezionali si può concedere anche prima del tempo, ma la legge non cambierà". Uno di questi casi è quello di  a Ramy, il ragazzo che durante l’attentato dell’autobus di San Donato ha dimostrato coraggio e freddezza aiutando le forze dell’ordine nelle operazioni di salvataggio, dando l’allarme alla Polizia. In merito alla vicenda, Salvini risponde: "stiamo proseguendo con tutte le verifiche del caso, spero di incontrarlo presto e ringraziarlo per il suo coraggio".

Commenta l'articolo

Guida ai comuni

Area download

  • Scarica la guida Aggiornamento Settimanale
  • Il nostro comune SPECIALE VAL D'ENZA
Ricerca attivita

Il sondaggio

×