"Una giornata niente Male " per imparare a curare meglio noi stessi

La Terrazza di Montecchio Emilia

Italia, 12/04/2018

Venturini: "I pazienti, di loro iniziativa, spesso usano antinfiammatori non steroidei, col rischio di intossicarsi. Noi spiegheremo loro come fare". Chi aderirà riceverà una nota scritta da mostrare al proprio medico curante con cure e consigli

Il motivo più comune per andare dal medico di famiglia è il dolore che affligge circa un milione e mezzo di abitanti della nostra regione: il 40% della popolazione adulta, con punte del 60% fra gli over 65. L’80% delle visite riguarda la regione lombare e le articolazioni, ma il dolore è

sottovalutato e trattato spesso con un inefficace fai da te”, quindi con l'utilizzo di antinfiammatori non steroidei, spesso presi a vanvera e confusi con gli analgesici in oltre l’82% dei casi. Così, appena il 18% di chi

lamenta un dolore fastidioso riesce a controllarlo davvero.

A tal proposito sabato 14 aprile i Medici Snami-4S saranno al Centro commerciale La Terrazza di Montecchio Emilia per sottoporre a test e consulti gratuiti chiunque voglia saperne di più.

Il Centro commerciale, sito in via Sante Conti a Montecchio Emilia, per tutta la giornata di sabato ospiterà la tappa della 4° edizione del Medico Amico Day, con la con l'iniziativa nazionale "Una giornata Niente Male" promossa dal Sindacato nazionale medici autonomi italiani (Snami) e dalla Società scientifica 4S, con il supporto incondizionato di Menarini, per sensibilizzare i cittadini sulla corretta valutazione del dolore. Un’equipe di medici Snami-4S effettuerà test e consulti gratuiti e sarà possibile ricevere anche una lettera da consegnare al proprio medico curante per una corretta rivalutazione del dolore. Per info www.4s-snami.it.

Nell’80% dei casi il dolore moderato o grave è dovuto a mal di schiena o problemi articolari come l’artrosi. In molti casi però non passa nonostante le cure, tantissimi non ne parlano al medico preferendo terapie “fai da te” o aspettando che il disturbo se ne vada da solo: il risultato è che appena il 18% dei pazienti ha un adeguato controllo del dolore, che viene spesso sotto-trattato o trattato in maniera sbagliata - afferma Guido Venturini, presidente Snami di Reggio Emilia - I pazienti infatti si curano quasi sempre soltanto con antinfiammatori non steroidei con cui si“intossicano”: trattandosi spesso di farmaci da banco, infatti, ne sottovalutano i possibili rischi e li usano a vanvera, senza tenere conto delle differenze fra analgesici o antinfiammatori, senza considerare l’importanza di impiegarli per tempi ragionevolmente brevi e a dosaggi non eccessivamente elevati. Questi farmaci sono preziosi, ma vanno usati in modo appropriato e quando serve. Attraverso l'iniziativa Medico Amico Day – Una Giornata Niente Male - vogliamo perciò sensibilizzare gli italiani all’importanza di una corretta valutazione del dolore, il primo passo per identificare un percorso terapeutico efficace”.

Commenta l'articolo

Video del giorno

Trump rivendica i missili: "Damasco ha violato le Convenzioni sull'uso delle armi chimiche"

Immagine del giorno

Guerra in Yemen, Msf denuncia atroce emergenza umanitaria

Guerra in Yemen, Msf denuncia atroce emergenza umanitaria

Guida ai comuni

Area download

  • Scarica la guida Aggiornamento Settimanale
  • Il nostro comune SPECIALE VAL D'ENZA
Ricerca attivita

Il sondaggio

Warning: Variable passed to each() is not an array or object in /var/www/sarat1022/showx/showcore.inc.php(267) : eval()'d code on line 14
×