Venduti finora 9 milioni di biglietti. Società fornisce i numeri ufficiali delle vendite

expo-biglietti-vendita

Milano, Italia, 17/07/2015

Expo 2015 comunica che alla data del 15 luglio 2015 i biglietti emessi con sigillo fiscale dalla piattaforma ticketing della società ammontano a 9.003.556

Per Expo sono stati venduti a tutto il 15 luglio più di 9 milioni di biglietti. Lo ha reso noto la società, che ha diffuso un breve comunicato: "Expo 2015 comunica che alla data del 15 luglio 2015 i biglietti emessi con sigillo fiscale dalla piattaforma ticketing della società ammontano a 9.003.556. Comunica altresì che gli ingressi dei primi quindici giorni di luglio sono stati circa 1,3 milioni".

Ecco le cifre ufficiali, dunque, dopo la richiesta di chiarezza e "trasparenza" sui numeri che era diventata bipartisan, dal Pd a Forza Italia, nonostante le rassicurazioni della società guidata da Giuseppe Sala che aveva ripetuto: "I primi due mesi di Expo sono un successo". Nei giorni scorsi, proprio per rispondere alle polemiche, la società di via Rovello aveva ribadito il totale degli ingressi: fino al 30 giugno, i tornelli ne hanno registrati "circa 6,1 milioni di cui il 15 per cento con il biglietto serale", quello a 5 euro che apre le porte dopo le 19. Sui ticket, poi, 15,6 milioni sarebbero "coperti da contratti di vendita garantiti" a tour operator e grossi distributori, con la società di revisione Deloitte Consulting che ha certificato "ogni singolo atto".

Per dimostrare che la gente c'è, lungo il Decumano, Expo aveva citato anche i visitatori dei padiglioni (dai 2 milioni del cluster del caffè al milione del Brasile). E soprattutto raccontato la "soddisfazione" della gente: secondo un'indagine della società GFK, su una scala da 1 a 10, sarebbe all'8,4, con il 58 per cento degli intervistati che "dichiara di voler tornare". Sul fronte della mobilità, l'assessore Pierfrancesco Maran aveva chiarito: "In due mesi sono scesi alla fermata Rho - Fiera della M1 1.563.000 persone. La metropolitana si conferma, in maniera superiore alle attese, il mezzo preferito. Rispetto ai 6.1 milioni di visitatori, ben il 26% di loro (contro il 22% delle previsioni) ha utilizzato la linea rossa, che tra l'altro in questi mesi ha avuto un servizio eccellente".

L'unica incognita resta il caldo. Sul fronte dei visitatori - sebbene un confronto con lo scorporo dei mesi precedenti in mezze mensilità non è possibile, a causa dell'assenza di cifre di dettaglio - le prime due settimane di luglio potrebbero mostrare infatti una flessione di ingressi ai tornelli, complice probabilmente il gran caldo che non ha risparmiato il Decumano: in 15 giorni, infatti, sono stati registrati 1,3 milioni circa di visitatori che, se replicati senza una ripresa anche nella seconda quindicina, per un totale algebrico di 2,6 milioni, farebbero di luglio il mese con minor accessi. La società aveva infatti comunicato a maggio 2,7 milioni di visitatori e a giugno 3,4 per un totale nei due mesi di 6,1.
 
Fonte: Repubblica.it
Commenta l'articolo

Primo piano

Guida ai comuni

Area download

  • Scarica la guida Aggiornamento Settimanale
  • Il nostro comune SPECIALE VAL D'ENZA
Ricerca attivita

Il sondaggio

×