Tentato furto al bar Pausa Caffè di via Emilia Ospizio

I carabinieri hanno poi appurato la porta laterale del bar, che dà su viale Olimpia, dalla quale si accede alla sala slot, mostrava segni di effrazione. Grazie al sistema di video sorveglianza di un vicino istituto bancario i carabinieri hanno verificato

Reggio Emilia, Italia, 2018-09-04

Arrestati dai carabinieri due georgiani di 44 e 31 anni che avevano forzato la porta laterale del bar

Due georgiani di 44 e 31 anni sono stati arrestati, questa notte, per concorso in furto aggravato dopo che erano stati fermati vicino al bar Pausa Caffè di via Emilia Ospizio che avevano appena tentato di derubare. Verso l’una questa notte l’operatore in servizio al 112 dei carabinieri ha ricevuto la segnalazione di un possibile furto in atto,ai danni del bar Pausa Caffè di via Emilia Ospizio e ha mandato sul posto un equipaggio del radiomobile. I militari hanno bloccato, a pochi metri di distanza dal bar, i due georgiani che sono anche stati riconosciuti da un testimone che li aveva visti compiere quello che poi si è rivelato un tentativo di furto. I carabinieri hanno poi appurato la porta laterale del bar, che dà su viale Olimpia, dalla quale si accede alla sala slot, mostrava segni di effrazione. Grazie al sistema di video sorveglianza di un vicino istituto bancario i carabinieri hanno verificato che i due fermati erano stati ripresi prima, durante e dopo il tentativo di furto.

Commenta l'articolo

Video del giorno

Trump rivendica i missili: "Damasco ha violato le Convenzioni sull'uso delle armi chimiche"

Immagine del giorno

Guerra in Yemen, Msf denuncia atroce emergenza umanitaria

Guerra in Yemen, Msf denuncia atroce emergenza umanitaria

Guida ai comuni

Area download

  • Scarica Il Giornale di Reggio Edizione del 08/09/2018
  • Scarica la guida Aggiornamento Settimanale
  • Il nostro comune SPECIALE VAL D'ENZA
Ricerca attivita

Il sondaggio

Warning: Variable passed to each() is not an array or object in /var/www/sarat1022/showx/showcore.inc.php(267) : eval()'d code on line 14
×