Entra in un ufficio postale armato di coltello, a Reggio Emilia

Entra in un ufficio postale armato di coltello, a Reggio Emilia

Reggio Emilia, Italia, 2018-11-05

Si tratterebbe di Francesco Amato, uno dei condannati del processo Aemilia

Francesco Amato, una delle persone condannate per associazione mafiosa nel processo Aemilia, si è barricato da stamattina alle 8.30 nell’ufficio postale di Pieve con una funzionaria e altre tre dipendenti, non rassegnandosi a un ordine di carcerazione che lo rende ricercato dalle forze dell’ordine da tre giorni. L’uomo si sarebbe dunque armato di un coltello, costringendo le autorità a chiudere le attività intorno all’ufficio postale, mentre sono in corso trattative tra le forze dell’ordine e l’uomo. Secondo quanto raccontato, Amato sarebbe entrato urlando: “Fuori, fuori, fuori”, prendendo in ostaggio alcune persone e avanzando la richiesta di parlare con il ministro dell’Interno Matteo Salvini.

Sulla vicenda si esprime Maria Edera Spadoni, deputata del Movimento 5 stelle e vicepresidente della Camera, su Facebook: “Siamo vicini alle Forze dell’ordine che da ore, e ancora in questo momento, stanno operando per risolvere la situazione quanto prima e affinché il condannato sia assicurato alla giustizia. Un pensiero di cuore agli ostaggi e alle loro famiglie”.

Commenta l'articolo

Video del giorno

Trump rivendica i missili: "Damasco ha violato le Convenzioni sull'uso delle armi chimiche"

Immagine del giorno

Guerra in Yemen, Msf denuncia atroce emergenza umanitaria

Guerra in Yemen, Msf denuncia atroce emergenza umanitaria

Guida ai comuni

Area download

  • Scarica Il Giornale di Reggio Edizione del 10/11/2018
  • Scarica la guida Aggiornamento Settimanale
  • Il nostro comune SPECIALE VAL D'ENZA
Ricerca attivita

Il sondaggio

Warning: Variable passed to each() is not an array or object in /var/www/sarat1022/showx/showcore.inc.php(267) : eval()'d code on line 14
×