Grande successo dell'iniziativa "Medico Amico Day 2018"

iniziativa

Reggio Emilia, Italia, 2018-04-18

I cittadini hanno avuto la possibilità di consultare dei medici per questioni inerenti alla problematica del dolore

Grande successo della quarta edizione del Medico Amico Day, che ha avuto luogo sabato 14 aprile al Centro Commerciale "La Terrazza" di Montecchio Emilia, attraverso l'iniziativa nazionale "Una giornata Niente Male" promossa dal Sindacato nazionale medici autonomi italiani (Snami) e dalla Società scientifica 4S. Il 40% della popolazione adulta, con punte del 60% fra gli over 65 va dal medico quando accusa dolore e l’80% delle visite riguarda la regione lombare e le articolazioni, ma il dolore spesso è sottovalutato e le cure “fai da te” portano di frequente all’utilizzo di antinfiammatori non steroidei, spesso confusi con gli analgesici in più dell’82% dei casi, quindi soltanto il 18% di chi lamenta un dolore fastidioso riesce a controllarlo davvero. Il dottor Guido Venturini di Massa Finalese e il dottor Nicola Ucci di finale Emilia, assieme ai loro collaboratori, hanno raccolto dati e ascoltato i racconti delle tante persone accorse al Centro Commerciale La Terrazza di Montecchio per ricevere qualche consiglio sulla gestione del dolore. Chiunque si sia seduto di fronte ai due medici si è sottoposto a un questionario per poi ricevere una lettera con alcune indicazioni da dare al proprio medico di base. Sentiamo il bilancio dei due medici sulla giornata montecchiese:

“A Montecchio Emilia, come nelle altre città italiane, abbiamo portato avanti una ricerca di informazioni che darà vita a un successivo studio per capire quali siano i migliori metodi per soddisfare le necessità dei pazienti che affollano gli ambulatori e gli ospedali allo scopo di sconfiggere o quantomeno lenire il dolore derivato da problemi osteoarticolari e muscolo scheletrici, patologie che in Emilia Romagna risultano in costante aumento - ha spiegato il dottor Guido Venturini - Oggi c’è stato un continuo susseguirsi di persone che hanno fornito un contributo importante alla ricerca, ricevendo in cambio consigli utili per cercare di gestire meglio il dolore. In tutta franchezza, abbiamo superato le più rosee aspettative in termini di presenze e questo ci riempie di soddisfazione; basti pensare che in Italia ci sono oltre 20 milioni di persone con problemi osteoarticolari e tali patologie sono in crescita. Col nostro intervento in ci siamo voluti sostituire ai medici di base, che conoscono i pazienti, ma soltanto fornire un aiuto per migliorare la qualità di vita di tantissime persone”.

“Abbiamo raccolto dati sul dolore, soprattutto su quello cronico - aggiunge il dottor Nicola Ucci - sull’efficacia reale dei farmaci utilizzati dalla gente e sugli eventuali effetti collaterali degli stessi. Sulla base dei dati raccolti verrà elaborata la possibilità di introdurre farmaci di nuova generazione per la gestione del dolore, soprattutto di quello più intenso, che rende la vita difficile. Abbiamo inoltre raccolto informazioni per capire se le persone fossero interessate ad avere una App sullo smartphone che permetta loro di chiamare un medico a domicilio in caso di necessità, ovviamente a pagamento e anche questa iniziativa ha trovato consensi”.

Commenta l'articolo

Video del giorno

Trump rivendica i missili: "Damasco ha violato le Convenzioni sull'uso delle armi chimiche"

Immagine del giorno

Guerra in Yemen, Msf denuncia atroce emergenza umanitaria

Guerra in Yemen, Msf denuncia atroce emergenza umanitaria

Guida ai comuni

Area download

  • Scarica Il Giornale di Reggio Edizione del 15/09/2018
  • Scarica la guida Aggiornamento Settimanale
  • Il nostro comune SPECIALE VAL D'ENZA
Ricerca attivita

Il sondaggio

Warning: Variable passed to each() is not an array or object in /var/www/sarat1022/showx/showcore.inc.php(267) : eval()'d code on line 14
×