Intimidazioni ai ristoranti di Reggio Emilia

Intimidazioni ai ristoranti di Reggio Emilia

Bologna, Italia, 11/02/2019

L’accusa è di tentata estorsione aggravata

Arrestati tre uomini per alcuni episodi di minacce e spari rivolti contro le vetrate di alcune pizzerie di Reggio Emilia: si tratta dei tre figli di Francesco Amato, sequestratore delle Poste di Pieve Modolena già condannato nel processo Aemilia con l'accusa di associazione a delinquere, facendo parte dello scenario mafioso emiliano. Le accuse avrebbero a che fare con diversi episodi di tentata estorsione accaduti nei giorni scorsi in cui quattro le pizzerie sono state prese di mira, con colpi di pistola sulle vetrate e bigliettini contenenti richieste di denaro.

Commenta l'articolo

Primo piano

Guida ai comuni

Area download

  • Scarica la guida Aggiornamento Settimanale
  • Il nostro comune SPECIALE VAL D'ENZA
Ricerca attivita

Il sondaggio

×