Un tesserino unico per la raccolta funghi in tutta l'Emilia-Romagna

freschi

Bologna, Italia, 12/07/2018

La modalità interessano 148 Comuni dell’Emilia-Romagna che coprono circa la metà del territorio regionale, di cui 29 in provincia di Piacenza, 22 a Parma, 35 a Reggio Emilia, 1 a Modena, 22 a Bologna, 14 a Ferrara, 9 a Ravenna e 15 a Rimini

Un tesserino unico per la raccolta funghi in tutta l'EPer la raccolta funghi niente più tesserini diversi da territorio a territorio. E niente più costi diversi. La Regione vara un unico tesserino per tutti Comuni di pianura dell’Emilia-Romagna, valido per sei mesi, che si può ottenere con un semplice versamento postale dal valore di 10 euro. Sostituisce i permessiprimarilasciati dalle Province. È la novità messa in campo dalla Giunta regionale per agevolare i cercatori dei prelibati prodotti spontanei del sottobosco che si spostano nelle aree della pianura. Il tutto grazie all’approvazione da parte della Giunta di viale Aldo Moro di una norma che ha introdotto una semplificazione nelle procedure di rilascio del tesserino, in linea con la legge regionale n. 25/2017, che ha riportato in capo alla Regione le competenze in materia, prima affidate alle singole“Raccogliere i funghi nelle zone pianeggianti è ora più facile e costa poco- afferma l’assessore regionale all’Ambiente, Paola Gazzolo-. Il via libera al provvedimento è in linea con l’obiettivo di sburocratizzare e rendere più semplici le procedure amministrative. Con questa nuova modalità di rilascio del tesserino l’autorizzazione non è più limitata ad ogni singola Provincia, ma vale per tutta la pianura dell’Emilia-Romagna. È evidente il vantaggio garantito a chi si muove da una zona all’altra del territorio”.

La nuova e più semplice modalità di rilascio del tesserino interessa 148 Comuni dell’Emilia-Romagna che coprono circa la metà del territorio regionale, di cui 29 in provincia di Piacenza, 22 a Parma, 35 a Reggio Emilia, 1 a Modena (San Cesario sul Panaro), 22 a Bologna, 14 a Ferrara, 9 a Ravenna e 15 a Rimini. Invece restano invariate le procedure di rilascio del permesso per il territorio dell’intera provincia di Forlì-Cesena dove tutte le Amministrazioni municipali hanno delegato la competenza alle Unioni dei comuni montani presenti sul territorio.
"Raccogliere i funghi nelle zone pianeggianti è ora più facile e costa poco- afferma l’assessore regionale all’Ambiente, Paola Gazzolo-. Il via libera al provvedimento è in linea con l’obiettivo di sburocratizzare e rendere più semplici le procedure amministrative. Con questa nuova modalità di rilascio del tesserino l’autorizzazione non è più limitata ad ogni singola Provincia, ma vale per tutta la pianura dell’Emilia-Romagna. È evidente il vantaggio garantito a chi si muove da una zona all’altra del territorio”.
La nuova e più semplice modalità di rilascio del tesserino interessa 148 Comuni dell’Emilia-Romagna che coprono circa la metà del territorio regionale, di cui 29 in provincia di Piacenza, 22 a Parma, 35 a Reggio Emilia, 1 a Modena (San Cesario sul Panaro), 22 a Bologna, 14 a Ferrara, 9 a Ravenna e 15 a Rimini. Invece restano invariate le procedure di rilascio del permesso per il territorio dell’intera provincia di Forlì-Cesena dove tutte le Amministrazioni municipali hanno delegato la competenza alle Unioni dei comuni montani presenti sul territorio.
Commenta l'articolo

Primo piano

Video del giorno

Trump rivendica i missili: "Damasco ha violato le Convenzioni sull'uso delle armi chimiche"

Immagine del giorno

Guerra in Yemen, Msf denuncia atroce emergenza umanitaria

Guerra in Yemen, Msf denuncia atroce emergenza umanitaria

Guida ai comuni

Area download

  • Scarica la guida Aggiornamento Settimanale
  • Il nostro comune SPECIALE VAL D'ENZA
Ricerca attivita

Il sondaggio

Warning: Variable passed to each() is not an array or object in /var/www/sarat1022/showx/showcore.inc.php(267) : eval()'d code on line 14
×