Studenti manifestano a Torino, per il diritto allo studio

Studenti manifestano a Torino, per il diritto allo studio

Italia, 12/10/2018

"Questo non è cambiamento”

Bruciati a Torino, alcuni manichini raffiguranti i vicepremier Matteo Salvini e Luigi Di Maio, dagli studenti che manifestano contro il governo. Sui lampioni di piazza Castello invece, sono state attaccate alcune foto dei leader di Lega e Movimento 5 Stelle, dal volto sporco di vernice rossa. La zona della manifestazione è presidiata dalle forze di polizia e carabinieri.    

    "Oggi siamo in piazza perché subiamo l'ingiustizia quotidiana di costi economici insostenibili per studiare. La manovra finanziaria annunciata dal Governo ignora i problemi degli studenti, non prevede maggiori risorse per il diritto allo studio né per la qualità della formazione o per la ricerca. Da Nord a Sud, saremo in stato di agitazione permanente nelle scuole e nelle università finché non avremo risposte risposte concrete dal Governo nazionale mentre ad oggi Bussetti rifiuta di incontrare le rappresentanze studentesche”, annuncia Giacomo Cossu, Coordinatore nazionale di Rete della Conoscenza.

    "Questo non è cambiamento. Per noi giovani mancano le risorse e mancano provvedimenti concreti per contrastare la precarietà nel mercato del lavoro”.

Commenta l'articolo

Video del giorno

Trump rivendica i missili: "Damasco ha violato le Convenzioni sull'uso delle armi chimiche"

Immagine del giorno

Guerra in Yemen, Msf denuncia atroce emergenza umanitaria

Guerra in Yemen, Msf denuncia atroce emergenza umanitaria

Guida ai comuni

Area download

  • Scarica la guida Aggiornamento Settimanale
  • Il nostro comune SPECIALE VAL D'ENZA
Ricerca attivita

Il sondaggio

Warning: Variable passed to each() is not an array or object in /var/www/sarat1022/showx/showcore.inc.php(267) : eval()'d code on line 14
×